News

 Home / News / Titolo

Fornitura in service di ausili tecnici per persone disabili. (Annullamento bando)

TAR UMBRIA - Sent. 444/200, Annullamento del bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 19.08.2008 con il quale la A.S.L. n. 3 dell'Umbria ha indetto una pubblica gara per l'acquisto e la fornitura in service di ausili tecnici per per persone disabili.

(…) E’ illegittima la scelta dell’A.S.L. di inserire (dichiaratamente, “in via sperimentale”) anche i dispositivi di cui all’elenco n. 1, tra quelli per la cui fornitura il contraente viene individuato mediante la procedura di evidenza pubblica.

Come ha evidenziato una pronuncia intervenuta in una controversia del tutto analoga a quella in esame (cfr. TAR Campania, Napoli, II, 25 luglio 2008, n. 9418 - passata in giudicato, in quanto l’appello è stato dichiarato improcedibile con sentenza Cons. Stato, V, 20 aprile 2009, n. 2717), dall’esame delle disposizioni del D.M. 332/1999: - «discende in modo evidente che per l’erogazione della fornitura degli ausili di cui all’elenco n. 1 non è consentita la preventiva individuazione di un solo e specifico fornitore cui i pazienti devono necessariamente rivolgersi nell’ambito del S.S.N. e quindi la possibilità di indizione di una gara pubblica a tal fine; deve quindi ritenersi corretta l’interpretazione del regolamento in questione resa sia dalla Regione Campania che dal Ministero della Salute che hanno posto la sostanziale distinzione tra modalità di approvvigionamento degli ausili di cui agli elenchi 2 e 3 mediante pubbliche gare con successiva individuazione del prezzo e facoltà di scelta da parte del paziente della sua ortopedia di fiducia tra tutte quelle ritenute idonee allo svolgimento dell’attività nell’ambito del S.S.N. e quindi iscritte in specifico elenco ed eroganti una prestazione personalizzata assoggettata non già ad un prezzo di mercato ma ad un più restrittivo regime tariffario;» Ne consegue il parziale annullamento della gara, nella parte in cui include i dispositivi inclusi nell’elenco n. 1 del D.M. 332/1999.